Carrello
Carrello vuoto



Il ricorso amministrativo nel processo previdenziale


 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LA TUTELA DELL'INFORTUNIO SUL LAVORO
anno:2015
pagine: 116
formato: pdf  
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato giuslavorista specialista in Diritto del Lavoro

La disciplina inerente il procedimento amministrativo nelle controversie previdenziali, avverso gli atti della P.A, ha ad oggetto diritti soggettivi di natura assistenziale e non attiene ai vizi del procedimento o dell'atto, essendo funzionale, esclusivamente, a far valere un diritto in tutto od in parte non riconosciuto.

Tale disciplina dipende necessariamente dal tipo di atto di cui si chiede il riesame e dal tipo di Ente pubblico che lo ha emanato.

L'obiettivo del ricorso amministrativo è quello di permettere alla P.A. di sopperire in autotutela ai propri errori, ed al contempo quello di deflazionare il contenzioso sulle materie infortunistiche che risulta ancora troppo elevato nel nostro ordinamento giudiziario.

Un ulteriore fine è naturalmente quello di rafforzare gli strumenti di difesa del datore di lavoro avverso i procedimenti sanzionatori.

La giurisdizione amministrativa è esclusiva per quanto riguarda i conflitti aventi ad oggetto la previdenza e l'assistenza obbligatoria dei pubblici dipendenti, per tutte le controversie promosse dal lavoratore nei confronti del datore.

Il ricorso amministrativo è facoltativo allorquando il lavoratore chiede un diritto che può... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...to valere esclusivamente attraverso la declaratoria di incostituzionalità di una legge, con ricorso alla Corte Costituzionale.

Il ricorso all'INAIL deve essere inoltrato, per via telematica attraverso il sito dell'Ente previdenziale, entro 90 giorni dalla comunicazione dell'atto. L'inoltro può essere effettuato dal lavoratore, dal suo legale rappresentante o dal patronato.


I ricorsi avverso gli atti di ispezione e sanzione

La tutela prevista avverso l'attività di ispezione e sanzionatoria della P.A. è disciplinata dal d.lgs. 124 del 2004 che rappresenta una via ulteriore rispetto alla possibilità di esperire il ricorso giudiziale previsto invece dalla legge n. 689 del 1981.
Si discute di «ricorsi gerarchici impropri» , poiché esperibili esclusivamente in casi determinati e verso autorità diverse rispetto a quelle che hanno emanato l'atto e specificatamente indicate .
Vengano pertanto istituiti nuovi organi decisori e nuove tipologie di ricorso:
- alla Direzione Regionale del lavoro;
- alla Direzione territoriale, avverso l'ordinanza di ingiunzione per la notifica della diffida accertativa;
- al Comitato regionale per i rapporti di l... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...rso gli atti accertativi sulla sussistenza e qualificazione dei rapporti di lavoro;
- all'Ispettorato del lavoro per i ricorsi del datore avverso le diffide dell'Ente per l'elusione dell'obbligo assicurativo.
I lavoratori che vogliano esercitare i diritti loro spettanti nei confronti degli organi previdenziali devono necessariamente dare impulso all'attività processuale, in quanto l'ordinamento non impone agli stessi Organi previdenziali di attivarsi senza la richiesta dell'avente diritto .
Tale impulso processuale viene riferito ad entrambi i soggetti del contenzioso previdenziale. Il datore di lavoro quanto il lavoratore hanno, quindi, l'onere di agire per la tutela delle proprie posizioni giuridiche.
Inerentemente alla domanda amministrativa, questa può avere una duplice funzione, può fungere da impulso per la procedura di accertamento o essere fondamentale per la nascita del diritto stesso spettante alle parti , ma può altresì assumere rilievo ai fini della decorrenza allorquando è funzionale al perseguimento di prestazioni assicurative di durata, quali l'indennità o la rendita.
La data di presentazione della domanda rileva ai fini della decorrenza della pensione di invalidità o di ina... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...e;, mentre non incide viceversa sulla pensione di vecchiaia .


Provvedimenti impugnabili

I provvedimenti dell'INAIL soggetti ad impugnazione amministrativa possono, in via non esaustiva, avere ad oggetto:
- l'accertamento dell'obbligo assicurativo;
- la rideterminazione di una posizione assicurativa;
- la classificazione dell'attività del datore ai fini dell'applicazione del tasso di tariffa;
- il tasso di tariffa ed il premio previsto per la singola ditta;
- mancata od erronea denuncia del datore.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI