Carrello
Carrello vuoto



Esenzione dei parcheggi pertinenziali da contributi di costruzione e oneri di urbanizzazione


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LE STRADE
anno:2017
pagine: 2523 in formato A4, equivalenti a 4289 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> ONERI E CONTRIBUTI --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> PARCHEGGI

I parcheggi, in quanto opere pertinenziali, non aggravano il carico urbanistico, sicché non costituiscono opere rilevanti ai fini degli standards urbanistici e, pertanto, debbano essere esonerati dal pagamento dei contributi dovuti per costi di costruzione e oneri di urbanizzazione. Ciò in quanto, la legge n. 122/1989, nell'innovare la disciplina dei parcheggi all'art. 11, comma 1, ha equiparato i parcheggi pertinenziali alle opere di urbanizzazione anche per quanto riguarda la gratuità del titolo edilizio.

Con riferimento ai parcheggi, nella Regione Lombardia non possono essere imposti oneri qualificabili come contributo di costruzione, neppure per le voci relative agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria.

I parcheggi pertinenziali, in quanto espressamente individuati quali opere di urbanizzazione, non soggiacciono al contributo di costruzione.

La legge n. 122/1989 nell' innovare la disciplina dei parcheggi (anche ex art. 2 comma 2 incrementando la misura minima obbligatoria di parcheggi pertinenziali nei nuovi edifici - il rapporto di 1mq./20mc stabilito inizialmente dall'art. 41 sexies comma ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ge 1150/1942 nel testo aggiunto dall'art. 18 della legge 6 agosto 1967 n. 765 è stato portato a 1 mq./10mc - e nello stabilire all'art. 9 comma 1 il principio secondo cui i parcheggi pertinenziali possono essere realizzati anche in deroga agli strumenti urbanistici e ai regolamenti edilizi vigenti), all'art. 11 comma 1 ha equiparato i parcheggi pertinenziali alle opere di urbanizzazione anche per quanto riguarda la gratuità del titolo edilizio.

La gratuità del titolo edilizio dei parcheggi non va estesa anche ai parcheggi pertinenziali che eccedono la misura minima di legge.

Allo stesso regime giuridico dei parcheggi, che sono esenti dal contributo, non possono che essere assoggettati anche i relativi spazi di manovra e di accesso ai garage, relativamente ai parcheggi pertinenziali esenti, per la semplice ragione che senza i corselli di accesso le autorimesse non sarebbero tali.

Il coordinamento esegetico dell'art. 11 con le altre disposizioni della legge n. 122/1989 circoscrive l'esonero dal contributo di concessione alle sole opere e interventi realizzati o nel quadro del programma urbano dei parcheggi (anche ai sensi del comma 4 dell'art. 9) o a quelli realizzati nel sottosuolo degli stessi immobili, ovvero nei... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i al piano terreno dei fabbricati, anche in deroga agli strumenti urbanistici ed ai regolamenti edilizi vigenti, nonché e sempre ad uso esclusivo dei residenti, anche nel sottosuolo di aree pertinenziali esterne al fabbricato, purché non in contrasto con i piani urbani del traffico, di cui al comma 1 dell'art. 9.

Sono esonerati dal contributo di concessione, ai sensi della l. 122/1989, i soli parcheggi da realizzare, con vincolo di pertinenzialità alle unità immobiliari dei residenti, in edifici già esistenti (nel sottosuolo, e completamente interrati, o in locali al piano terreno) o comunque, e sempre a uso esclusivo dei residenti, al servizio di edifici già esistenti (su aree esterne o anche nel sottosuolo di aree pertinenziali esterne).

Il parcheggio interrato, realizzato quale standard obbligatorio di una nuova costruzione, costituisce pertinenza in senso civilistico dell'unità immobiliare principale e, quindi, ne segue la sorte ai fini del computo delle superfici e del calcolo dei corrispondenti oneri concessori.

I parcheggi pertinenziali non vengono in rilievo in tema di costi di costruzione bensì di oneri di urbanizzazione.

E' illegittimo l'atto di accertame... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...oggetta al pagamento degli oneri di urbanizzazione i parcheggi privati di pertinenza delle nuove costruzioni, che, nei limiti della dotazione obbligatoria, fanno corpo con le stesse o che vengono realizzati in aree pertinenziali.

Il volume dell'accesso privato ai parcheggi, interrato e ad esclusivo uso dei condomini, rileva ai fini del calcolo degli oneri di urbanizzazione.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI