Carrello
Carrello vuoto



Temporaneità e altre limitazioni delle ordinanze contingibili e urgenti

Finalizzata a prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini, la potestà del Sindaco di adottare provvedimenti contingibili ed urgenti è legata alla susistenza non solo di un rischio concreto, ma anche della mera probabilità che si verifichi un evento dannoso per la popolazione non fronteggiabile con gli ordinari strumenti di amministrazione attiva.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI nel governo del territorio
anno:2014
pagine: 155 in formato A4, equivalenti a 264 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 15,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> PRESUPPOSTI --> PERICULUM IN MORA

Il presupposto necessario per l'adozione di una ordinanza contingibile ed urgente è la sussistenza del rischio concreto di un danno grave e immanente per l'incolumità pubblica.

La potestà del Sindaco di adottare, quale ufficiale di Governo, provvedimenti contingibili ed urgenti è strettamente finalizzata a prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini: il potere di urgenza può essere esercitato infatti solo per affrontare situazioni di carattere eccezionale ed impreviste, costituenti concreta minaccia per la pubblica incolumità, per le quali sia impossibile utilizzare i normali mezzi apprestati dall'ordinamento giuridico e unicamente in presenza di un preventivo e puntuale accertamento della situazione, che deve fondarsi su prove concrete e non su mere presunzioni.

L'art. 54 del T.U.E.L. attribuisce al Sindaco il potere di emanare ordinanze contingibili ed urgenti in materia di sanità ed igiene. sempreché sussistano i presupposti della straordinarietà e dell'urgenza della situazione, che non possono essere espressi in ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...igui e contraddittori.

Ai sensi degli artt. 50 e 54 T.U.E.L., per giustificare il ricorso allo strumento dell'ordinanza, il collegamento con le esigenze di protezione dell'igiene e della salute pubblica costituisce presupposto necessario ma non sufficiente, qualora non sussistano gli ulteriori particolari requisiti di urgenza.

Il potere sindacale di emanare le ordinanze contingibili e urgenti è esercitabile anche di fronte a situazioni di mero pericolo, cioè di probabilità che accada un evento dannoso, e non di danno già in atto.

Ancorchè il potere sindacale di emanare ordinanze contingibili ed urgenti permetta anche la imposizione di obblighi di fare a carico dei destinatari, l'esercizio di tale potere non può dirsi prescindere dalla sussistenza di una situazione di effettivo pericolo per la pubblica incolumità la quale non sia fronteggiabile con ordinari strumenti di amministrazione attiva, debitamente motivata a seguito di istruttoria.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> PRESUPPOSTI --> PREESISTENTI LIMITAZIONI

L'adozione di provvedimenti contingibili ed urgenti non è condizionata della pregressa esis... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ritti di servitù o di altra limitazione reale del diritto di proprietà per produrre effetti sulla stessa, atteso che la limitazione della proprietà privata è proprio la conseguenza dell'esercizio di un potere extra ordinem conferito, in via straordinaria ed eccezionale, a determinate Autorità amministrative, in presenza di presupposti previsti dall'ordinamento e rigorosamente accertati, ma in ogni caso nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento giuridico, di incidere su diritti anche costituzionalmente garantiti, quale il diritto di proprietà.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> PRESUPPOSTI --> TEMPORANEITÀ

L'ordinanza contingibile e urgente postula che essa abbia efficacia temporanea; diversamente, ove il provvedimento asseritamente contingibile avesse efficacia indeterminata nel tempo ovvero definitiva, verrebbe meno la ragione giustificatrice della straordinarietà dell'intervento, il quale dovrebbe essere adottato in conformità con la disciplina legislativa di settore.

Nell'esercizio del potere di cui all'art. 54 D. Lgs. 267/2000 il Sindaco non può adottare provvedimenti a contenuto normativo ed efficacia a ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...erminato, potendo derogare alla normativa primaria solo in maniera temporalmente delimitata e nei limiti della concreta situazione di fatto che si intende fronteggiare, dovendosi infatti garantire il principio di legalità sostanziale posto alla base dello Stato di diritto.

Il carattere provvisorio delle prescrizioni contenute nell'ordinanza contingibile e urgente non è requisito indefettibile, dovendo la relativa durata essere correlata alla situazione di pericolo che si intende contrastare, coerentemente con la natura di atto-fonte di norme giuridiche della tale tipologia provvedimentale in esame.

E' illegittima l'ordinanza contingibile ed urgente priva del carattere della provvisorietà ed il cui contenuto ne evidenzi anzi l'intento di dettare con essa una disciplina stabile e definitiva della fattispecie regolata.

Non sono ammesse le ordinanze contingibili ed urgenti ogni qual volta il provvedimento, in relazione al suo scopo, debba rivestire il carattere di continuità e stabilità di effetti.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> PRESUPPOSTI --> URGENZA

In tema di ordinanze contingibili ed urgenti, l'emergenzialità de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...one presupposta va valutata in relazione alla situazione di fatto esistente, che costituisce, per l'appunto, il presupposto necessario che impone la necessità di intervenire con urgenza con strumenti straordinari.

Le ordinanze contingibili e urgenti prescindono dall'imputabilità all'amministrazione, o a terzi, ovvero a fatti naturali, della cause che hanno generato la situazione di pericolo; pertanto, di fronte all'urgenza di provvedere, non rileva affatto chi o cosa abbia determinato la situazione di pericolo che il provvedimento è rivolto a rimuovere.

Il potere di ordinanza regolato dall'art. 54 D. Lgs. 267/2000 presuppone necessariamente situazioni non tipizzate dalla legge di pericolo effettivo, la cui sussistenza deve essere suffragata da istruttoria adeguata e congrua motivazione, ed in ragione delle quali si giustifica la deviazione dal principio di tipicità degli atti amministrativi e la possibilità di derogare alla disciplina vigente, stante la configurazione residuale, quasi di chiusura, di tale tipologia provvedimentale.

In tema di ordinanze contingibili ed urgenti, la preesistenza della situazione eccezionale non fa venir meno il requisito dell'urgenza laddove si evidenzi il quadro di una... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...utiva che ne denota il progressivo aggravamento.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI