Carrello
Carrello vuoto



Assegnazione dell'allogio E.R.P.: prezzo, requisiti necessari e rilevanza del nucleo familiare

In coerenza con le finalità sociali che ne sottendono l'origine e la gestione, l'alloggio E.R.P. è destinato ai soggetti in possesso dei requisiti prescritti dalla P.A. in sede di bando di cessione. Per essere più precisi, l'assegnazione viene disposta nei confronti del nucleo familiare, cosiderato il beneficiario ultimo.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DELL'EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E AGEVOLATA
anno:2015
pagine: 1681 in formato A4, equivalenti a 2858 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 35,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> SOPRAVVENIENZE NORMATIVE

La lunga storia dell'edilizia economica e popolare poi divenuta residenziale pubblica, evidenzia come la L. n. 513 del 1977, abrogando la pregressa legislazione nella materia, abbia confermato il diritto al riscatto degli assegnatari in locazione semplice degli alloggi assegnati, come sancito tra l'altro dal D.P.R. 30 dicembre 1972, n. 1035, neppure abrogato.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> SOPRAVVENIENZE NORMATIVE --> COMUNICAZIONE DEL PREZZO

La comunicazione del prezzo di cessione dell'alloggio, prevista dall'art. 27, comma 2, ultimo inciso della L. n. 513 del 1977, può ritenersi equivalente al contratto traslativo, al solo fine della successiva stipula di esso.

La comunicazione del prezzo di assegnazione dell'alloggio di cui alla L. n. 513 del 1977 conclude solamente il procedimento amministrativo di riconoscimento del diritto alla stipula della cessione per l'assegnatario conduttore dell'alloggio, cui corrisponde l'obbligo per l'ente locale proprietario di stipulare l'atto, ineseguibile coattivamente ai sensi dell'art. 2932 c.c., ma vincolante, perché il suo inademp... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...orta il risarcimento del danno conseguente alla lesione del diritto dell'assegnatario alla cessione dell'alloggio detenuto in locazione semplice.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> SOPRAVVENIENZE NORMATIVE --> CONFERMA DELLA DOMANDA

La L. n. 513 del 1977 escludeva la perdita per decadenza del diritto degli assegnatari al riscatto dell'alloggio, se avessero confermato la loro domanda di riscatto nei sei mesi dall'entrata in vigore della legge stessa, conferma non necessaria nel caso al conduttore fosse già stato riconosciuto in via amministrata il diritto a procedere alla stipula della vendita, con una comunicazione anteriore alla indicata novella normativa, possibile anche successivamente ad essa.

Entro il termine di cui alla L. n. 513 del 1977, non era necessaria alcuna conferma della domanda di riscatto di cui all'art. 27, comma 2, e non si decadeva dal diritto di comprare l'alloggio assegnato in locazione, qualora vi fosse stato già il contratto di cessione ovvero si fosse concluso in precedenza il procedimento amministrativo di riconoscimento dei presupposti per l'esercizio del riscatto, con la comunicazione della accettazione della domanda di acquisto dell'assegnatario in loca... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... prezzo dell'immobile.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> SOPRAVVENIENZE NORMATIVE --> PREZZO APPLICABILE

La comunicazione dell'ente proprietario e gestore degli alloggi di edilizia economica e popolare della accettazione della domanda di riscatto degli assegnatari in locazione degli stessi, costituisce mero riconoscimento della sussistenza dei requisiti oggettivi e soggettivi che per legge danno diritto al riscatto e vincola la P.A. al prezzo fissato per le future vendite, alla data in cui tale diritto è sorto con la delibera degli organi competenti dell'ente proprietario relativa alla cessione, anche se lo stesso diritto è riconosciuto successivamente con la indicata comunicazione, non potendo l'ente proprietario e gestore dell'immobile, anche ai sensi degli artt. 1175 e 1375 c.c., lucrare a suo vantaggio i propri ritardi nel rispondere alla domanda di esercizio del diritto dell'assegnatario, elevando, senza alcuna norma che lo consenta, i corrispettivi delle cessioni da stipulare in base agli indici ISTAT di incremento dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> PREZZO

L'asseg... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...un immobile di edilizia residenziale pubblica non può essere tenuto al pagamento di un prezzo superiore a quello contrattualmente pattuito, ovvero al prezzo indicato nel bando contenente l'offerta di cessione, da lui accettata nei termini richiesti.

Il cessionario di locale di edilizia economica e popolare che ottiene il pieno riconoscimento di un diritto che ha maturato oltre cinquant'anni prima non realizza un indebito arricchimento a danno dell'Istituto Autonomo delle Case Popolari se versa il solo prezzo contrattualmente pattuito.

Il prezzo della vendita dell'alloggio di edilizia residenziale pubblica è espressione di un obbligo di valuta e non di valore.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> REQUISITI

Costituisce un principio generale, coerente con le finalità sociali cui è ispirata la legislazione in materia, quello secondo cui, sino al trasferimento in proprietà dell'alloggio di edilizia residenziale pubblica, è richiesta la permanenza dei requisiti prescritti.

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA --> ASSEGNAZIONE DELL'ALLOGGIO --> RILEVANZA DEL NUCLEO FAMILIARE

L'assegnazione dell'alloggio ERP viene disposta... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nti del nucleo familiare e la normativa di riferimento (D.P.R. 1035/72, L. n. 513/77, L. R. Puglia n. 54/84) risulta chiaramente ispirata alla ratio di considerare beneficiario dell'assegnazione il nucleo familiare.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI