Carrello
Carrello vuoto



Le ordinanze contingibili e urgenti: interpretazione, finalità ed obbligazioni derivanti

Le ordinanze contingibili ed urgenti mirano a prevenire ed evitare il verificarsi di fenomeni che possano pregiudicare interessi pubblici particolarmente rilevanti. La loro efficacia, ovvero le obbligazioni del destinatario di un provvedimento contingibile ed urgente, si basa sul potere della P.A. di incidere nel pubblico interesse sulla sfera del privato.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI nel governo del territorio
anno:2014
pagine: 155 in formato A4, equivalenti a 264 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 15,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> ESECUZIONE IN DANNO

Le obbligazioni del destinatario di un provvedimento contingibile ed urgente trovano fondamento nell'esplicazione del potere della P.A. di incidere, nell'interesse pubblico, sulla sfera del privato, potere che comprende la possibilità, in caso di inadempimento, di procedere all'esecuzione diretta della prestazione di facere fungibile mediante la procedura di esecuzione in danno.

Le obbligazioni del destinatario di un provvedimento contingibile ed urgente, prescindendo da eventuali e concorrenti illeciti di natura amministrativa o penale sanzionanti l'inadempimento all'ordine dell'autorità, consistono nel rimborso all'amministrazione delle spese da essa sostenute in forza della fattispecie complessa costituita dalla esecutività del provvedimento, dall'inerzia dell'obbligato e dall'avvenuto esercizio del potere sostitutivo; il diritto dell'amministrazione al rimborso di tali spese ha pertanto ad oggetto una prestazione di natura patrimoniale ed è regolato dalle comuni norme sui diritti di credito.

A seguito della c.d."esecuzione in danno" di un'ordinanza contingibile ed urgente, l'inadempiente è... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a rimborsare, secondo la disciplina civilistica, tutte le spese sostenute dall'amministrazione, ma non potrà essere ritenuto obbligato, sul piano tributario, per l'attività posta in essere dall'amministrazione (relativamente, nel caso di specie, al pagamento della tosap), ove non sussistano le condizioni previste dalle relative norme tributarie impositrici.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> FINALITÀ

Le ordinanze contingibili ed urgenti mirano a prevenire ed evitare il verificarsi di fenomeni che possano pregiudicare interessi pubblici particolarmente rilevanti presi in considerazione dalla norma che conferisce un potere extra ordinem a specifiche Autorità. Per la loro emanazione non ha quindi alcun rilievo il fatto che il fenomeno paventato non si sia ancora verificato.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> INTERPRETAZIONE

Poiché l'ordinanza contingibile ed urgente è autorizzata da norma primaria "eccezionale", ed è eccezionale essa stessa, il suo contenuto prescrittivo è di "stretta interpretazione" non potendosene consentire (interpretazioni e quindi) applicazioni al di l&agra... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i strettamente contemplati, ma ciò non comporta l'obbligo di "interpretazione letterale".

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI --> ISTRUTTORIA E MOTIVAZIONE

L'art. 54 del d.lvo 18.8.2000, n. 267, contempla delle forme che consentono una rapida ed adeguata interlocuzione tra tutti i soggetti interessati, così da poter porre ciascuno nella condizione di agire tempestivamente, ovvero di sopportare le conseguenze dell'eventuale inazione.

La situazione di effettivo pericolo di danno grave ed imminente per l'incolumità pubblica, non fronteggiabile con gli ordinari strumenti di amministrazione attiva, deve emergere da approfondita istruttoria.

La circostanza che, in relazione ad un evento potenzialmente pericoloso per l'igiene e la salute pubblica come la tracimazione di acque nere miste a meteoriche, la P.A. non si sia da subito attivata con lo strumento extra ordinem, ma abbia aspettato mesi, per poi avviare un distinto procedimento, avente tutt'altri fini, e solo in corso di svolgimento di tale procedimento abbia deciso di ricorrere al potere di cui agli artt. 50 e 54 T.U.E.L., evidenzia un uso illegittimo di siffatto potere.

È illegittima l'o... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ntingibile e urgente nel caso in cui l'amministrazione non abbia condotto accertamenti istruttori idonei a comprovare la effettiva sussistenza dei presupposti per la sua adozione, rimanendo non dimostrata la ricorrenza effettiva di pericolo per la pubblica incolumità.

Ricorrono eccesso di potere e difetto di istruttoria laddove, mediante ordinanza contingibile e urgente, si vada di contrario avviso rispetto ad una sentenza da eseguire.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI