Carrello
Carrello vuoto



Lodo arbitrale: deposito, comunicazione ed esecutività

I lodi dovranno essere depositati presso la Segreteria della Camera arbitrale, entro 15 giorni dalla data dell’ultima sottoscrizione, a cura del collegio arbitrale, munito di un documento di riconoscimento. I lodi dovranno essere depositati in tanti originali quante sono le parti, oltre ad uno per il fascicolo di ufficio. Unitamente alla richiesta di deposito del lodo dovrà essere presentata la proposta di liquidazione del compenso spettante ai componenti del collegio arbitrale.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:ARBITRATO ED APPALTI PUBBLICI
anno:2015
pagine: 110
formato: pdf  
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Dopo la laurea in giurisprudenza, ha rivolto il proprio interesse nell’ambito dell’attività di giurista d’impresa, collaborando in particolar modo con uffici legali.

Il lodo arbitrale e i principi dell'arbitrato del diritto comune

Il procedimento arbitrale in materia di contratti pubblici non si discosta dal modello di arbitrato libero di diritto comune dal quale ha recepito la liberta delle forme: infatti, le regole procedurali devono essere stabilite dagli arbitri (fanno eccezione le norme non derogabili).

Il Codice nulla dice in merito alla disciplina sulla pronuncia del lodo arbitrale; nel silenzio normativo devono applicarsi le disposizioni del codice di rito (art. 820 e ss. c.p.c.) in merito alla deliberazione del lodo, ai termini della pronuncia dello stesso, ai requisiti che deve possedere.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


Al contrario, per quanto attiene gli effetti della pronuncia del lodo, il Codice prevede una disciplina speciale che si discosta da quella del codice di rito(art. 824 bis c.p.c.) subordinando l'efficacia del lodo al deposito dello stesso, a cura degli arbitri, presso la Camera Arbitrale.


Il deposito del lodo: termine e dubbi interpretativi

Il Codice presenta un elemento di specialità rispetto alla disciplina process... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...rave; attinente alle modalità di deposito del lodo arbitrale.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


L'art. 241, comma 10, del Codice riformato dispone che «il deposito del lodo effettuato ai sensi dell'articolo 825 del codice di procedura civile è prec ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... a di parte il rispettivo originale è restituito, con attestazione dell'avvenuto deposito, ai fini degli adempimenti di cui all'articolo 825 del codice di procedura civile [1]».

La norma non fissa un termine entro il quale il lodo deve essere depositato.

Secondo alcuni Autori, al fine individuare il termine, sarebbe sufficiente fare ricorso ai principi generali in materia di obbligazioni e precisamente all'art. 1183 c.c., rubricato «tempo dell'adempimento» che dispone:«se non è determinato il tempo in cui la prestazione deve essere eseguita, il creditore può esigerla immediatamente …».

Tale norma, deve essere interpretata (alla luce di consolidata giurisprudenza e dottrina costante) tenuto conto del principio di cor... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...buona fede in modo tale da garantire al debitore un termine congruo per poter adempiere.

Conseguentemente, nel silenzio del legislatore in merito al termine entro il quale il lodo deve essere depositato ed, in assenza di accordo preventivo tra le parti in merito al termine de quo, gli arbitri vi dovranno provvedere con tempestività, ossia subito dopo la pronuncia del lodo e dunque entro un termine congruo in relazione alla concreta fattispecie.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


I lodi dovranno essere depositati in tanti originali quante sono le parti, oltre ad uno per il fascicolo di ufficio. Tutti gli originali debbono essere in regola co ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... iquidazione dei compensi in favore degli arbitri e delle altre spese non previste nel lodo (c.d. arbitrati liberi). In entrambi i casi dovrà essere evidenziato il valore della controversia.

Nel caso di arbitrato ammi ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... ro che si è accollato per intero la spesa de qua).La ricezione del lodo, la prop... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...uidazione del compenso ed il provvedimento di liquidazione dei compensi arbitrali nonché l'eventuale deposito della somma pari all'uno per mille sul valore della controversia saranno documentati con verbale da parte della Segreteria della Camera Arbitrale.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


Viceversa, in caso di procedimento arbitrale svolto presso la Camera arbitrale, il segretario di ogni singolo collegio provvederà a fare le prescritte comunicazioni (cfr. Manuale di procedura per i segretari dei collegi arbitrali pubblicato con comunicato n. 28 del 21/07/2008 alle pagine 43-44). Resta ferma, ai fini dell'esecutività del lodo, la disciplina contenuta nel codice di procedura civile (cfr. art. 825 c.p.c.)».

Il deposito del lodo ha una rilevante importanza in quanto esso può dirsi perfezionato ed in grado di produrre i suoi effetti solo con il deposito; da tale momento inizia a decorre il termine per l'impugnazione (in merito si rinvia al successivo paragrafo 5.4).


Comunicazione ed esecutività del lodo

Il Codice nulla statuisce in merito alla comunicazione del lodo arbitral... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...za di alcuna disposizione, si deve ritenere applicabile la disciplina di cui all'art. 824 c.p.c. (rubricato «Originali e copie del lodo») che dispone: «Gli arbitri redigono il lodo in uno o più originali.

Gli arbitri danno comunicazione del lodo a ciascuna parte mediante consegna di un originale, o di una copia attestata conforme dagli stessi arbitri, anche con spedizione in plico raccomandato, entro dieci giorni dalla sottoscrizione del lodo».


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


Conseguentemente, si può affermare che certamente grava sul collegio Arbitrale l'obbligo di comunicazione di cui al codice di rito.

Solo dopo la presentazione dell'istanza di parte, sorge in capo alla Camera Arbitrale l'obbligo di consegnare l'originale del lodo alle parti in tempi ragionevoli [3].

In merito all'esecuti ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... ato depositato presso la Camera Arbitrale.

Il deposito presso la Camera Arbitrale ha una diversa finalità rispetto al deposito del lodo presso il Tribunale e pertanto il primo non sostit... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...'ultimo.

In virtù del richiamo espresso effettuato dal Codice alla disciplina del codice di rito ed in assenza di una disciplina speciale e derogatoria, la disciplina codicistica deve ritenersi interamente applicabile.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


Entro trenta giorni dalla comunicazione, contro il decreto che nega o concede l'esecutorietà del lodo è ammesso il reclamo (mediante ricorso alla corte d'appello); la Corte, sentite le parti, provvede in camera di consiglio con ordinanza.

Il lodo, reso esecutivo all'esito del controllo di cui all'art. 825 c.p.c., ha gli stessi effetti della sentenza passata in giudicato; conseguentemente si può proporre il giudizio di ottemperanza alle statuizioni e agli obblighi in esso disposti.

Occorre infine rilevare che il controllo previsto dall'art. 825 c.p.c. non può spingersi al merito della decisione ma deve limitarsi a verificare la sussistenza dei requisiti prescritti: trattasi dunque di un controllo sulla regolarità formale del lodo.


Giurisprudenza in merito alla clausola compromissoria

La Suprema ... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...amata a pronunciarsi sulla sentenza della Corte d'Appello di Roma che aveva rigettato l'impugnazione propo ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... ontà chiara ed inequivocabile dell'Amministrazione, volta a ricondurre la controversia nell'ambito della giurisdizione, attraverso l'esclusione della cognizione arbitrale, che rispetto a questa si pone come eccezione alla regola.


[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]


Quest'ultime non sarebbero la fonte di un rapporto assimilabile all'appalto e ciò sia per la natura di attività autonoma della gestione che presuppone la costruzione dell'opera, sia in ragione del fatto che il concessionario riceve il compenso per l'attività svolta anche nella successiva gestione.

Interessante è la pronuncia della Suprema Corte che ha sancito che gli effetti della sentenza della Corte costituzionale n. 152 (che, dichiarando l'illegit ...[Omissis - Versione integrale presente nell'opera]... erata la portata retroattiva delle pronunce di incostituzionalità, anche per i casi in cui una delle parti, eser... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...facoltà di deroga ancor prima della pubblicazione della sentenza della Corte costituzionale, abbia adito il giudice ordinario.

Quanto precede in ragione del fatto che, per effetto dell'illegittimità costituzionale, la nullità della declinatoria è venuta meno, perché la proposizione della domanda, pur anticipata davanti al giudice ordinario, rientra sicuramente fra gli atti unilaterali di ciascuno dei contraenti idonei ad escludere la competenza arbitrale, la omessa previsione dei quali da parte del legislatore costituisce il vizio di illegittimità costituzionale accertato dal giudice delle leggi.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI