Carrello
Carrello vuoto



Prescrizione dell'indennità di occupazione

Il diritto all'indennità da occupazione legittima sorge con l'immissione in possesso, ma il relativo credito è riferibile ad un periodo annuale di occupazione, cosicché la prescrizione decennale del credito, per ciascuna "indennità annua", comincia a decorrere dal giorno in cui ha termine il rispettivo anno di occupazione o l'occupazione stessa, ove antecedente la scadenza dell'anno.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza
anno:2016
pagine: 3597 in formato A4, equivalenti a 6115 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 60,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


L'indennità di occupazione legittima di suoli edificabili, inerente a procedura espropriativa, va determinata in misura corrispondente ad una percentuale riferibile all'indennità di espropriazione che sarebbe dovuta per l'espropriazione rituale dell'area occupata (ove questa fosse avvenuta), con la conseguenza che, potendo il proprietario far valere il credito fin dalla scadenza del primo anno di occupazione, la prescrizione decennale del diritto relativo a ciascun anno di occupazione ex art. 2946 cod. civ. decorre dalla scadenza del relativo periodo e non già dalla scadenza dell'occupazione legittima, non rilevando se questa sia divenuta illegittima o appropriativa.

Il diritto all'indennità da occupazione legittima sorge con l'immissione in possesso, ma il relativo credito è riferibile ad un periodo annuale di occupazione, cosicché la prescrizione decennale del credito, per ciascuna "indennità annua", comincia a decorrere dal giorno in cui ha termine il rispettivo anno di occupazione o l'occupazione stessa, ove antecedente la scadenza dell'anno.

Pur dovendosi presumere che, fin dal momento dell'effettiva immissione in possesso da parte dell'occupante, il proprietario dell'immobile formalment... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...subisca il duplice danno della perdita della facoltà di godimento dell'immobile stesso e della limitazione di quella di disporne, tuttavia l'indennità di occupazione dovuta dall'amministrazione non va calcolata e corrisposta al proprietario giorno per giorno, sicché il relativo credito, pur sorgendo con l'inizio dell'occupazione ed essendo svincolato dalla sua liquidazione, è riferito ad un periodo annuale di occupazione, coincidendo con la scadenza di tale periodo e del corrispondente termine di pagamento della indennità stessa. La conseguenza è che la prescrizione decennale del credito, per ciascuna indennità annua, comincia a decorrere dal giorno in cui ha termine il rispettivo anno di occupazione e non dalla scadenza dell'occupazione legittima.

L'indennità di occupazione legittima,costituendo un'obbligazione di tipo indennitario collegata ad un'ipotesi tipica di responsabilità della P.A. per atti legittimi, è sottoposta all'ordinaria prescrizione decennale, che rimane collegata al compimento di ciascun anno di occupazione e che, perciò, decorre dal giorno in cui ha termine la relativa annualità ovvero l'occupazione stessa ove antecedente alla scadenza dell'anno.

... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ione del diritto all'indennità di occupazione legittima è decennale e decorre dal giorno in cui ha termine la relativa annualità ovvero l'occupazione stessa ove antecedente alla scadenza dell'anno.

Va applicata la prescrizione decennale all'indennità di occupazione legittima con maturazione alla scadenza di ogni singolo anno di occupazione; ciò anche con riferimento ai periodi anteriori alla pubblicazione della sentenza della Corte costituzionale n. 470/1990, in applicazione del principio secondo cui la vigenza di una norma preclusiva dell'esercizio di un diritto viziata di incostituzionalità è qualificabile come mero ostacolo di fatto all'esercizio del diritto, ovviabile mediante azione in giudizio che porti alla dichiarazione dell'incostituzionalità della norma.

Il diritto all'indennità di occupazione è soggetta al termine di prescrizione decennale.

E' dalla scadenza di ciascuna annualità che inizia a decorrere il termine decennale di prescrizione del diritto a percepire l'indennità di occupazione che soltanto arbitrariamente potrebbe essere spostato al termine del periodo di occupazione.

Dalla cessazione del termine di occupazione dec... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...scrizione (decennale) per l'esercizio del diritto all'indennità di occupazione legittima.

Il termine di prescrizione dell'indennità di occupazione è quello ordinario decennale; si tratta infatti di un diritto che si fonda non su un illecito bensì su un atto legittimo autorizzato dalla Pubblica Amministrazione, ragion per cui non si applica il termine quinquennale di cui all'art. 2947 c.c., né si tratta di erogazione periodica, trattandosi viceversa di diritto che matura per ogni singolo anno, ragione per cui non si applica nemmeno il termine quinquennale di cui all'art. 2948.

Il diritto all'indennità di occupazione matura anno per anno; dalla scadenza di ogni annualità decorre ciascun periodo prescrizionale.

Il diritto di percepire l' indennità di occupazione legittima si prescrive nell'ordinario termine decennale.

In merito all'indennità di occupazione, la prescrizione decennale del relativo credito, per ciascuna indennità annua, comincia a decorrere dal giorno in cui ha termine il rispettivo anno di occupazione.

La prescrizione decennale del credito ad oggetto l'indennità di occupazione legittima, comincia a decorrere dal giorn... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... termine il rispettivo annuo di occupazione o l'occupazione stessa, ove antecedente la scadenza dell'anno.

L'occupazione del bene ingenera un'obbligazione di tipo indennitario, concretante un'ipotesi tipica di responsabilità della Pubblica Amministrazione per atti legittimi, non riconducibile alle ipotesi di cui all'art. 2948 c.c.; non trova pertanto applicazione in subiecta materia il termine di prescrizione breve, per cui il diritto di credito indennitario resta soggetto all'ordinaria prescrizione decennale.

L'indennità di occupazione è sottoposta all'ordinaria prescrizione decennale, che si collega al compimento di ciascun anno di occupazione, decorrente dal giorno in cui ha termine la relativa annualità.

L'indennità di occupazione non è riconducibile nell'ultima previsione dell'art. 2948, n, 4, secondo cui si prescrive in cinque anni "tutto ciò che deve pagarsi periodicamente, ad anno o in termini più brevi"; ciò in quanto la norma si riferisce alla sola fattispecie in cui da un unico rapporto giuridico derivino obbligazioni con scadenza periodica non superiore a un anno e non anche a quella in cui da un unico provvedimento derivino tanti rapporti autonomi av... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... annuale.

L'indennità spettante al proprietario deve essere calcolata in relazione a periodi di un anno e deve essere corrisposta al termine di ciascun anno di occupazione, onde la prescrizione dei crediti relativi, riguardo agli importi dovuti per ogni annualità, decorre appunto dal termine di ciascun anno di occupazione, anche con riferimento ai periodi anteriori alla pubblicazione della sentenza della Corte Costituzionale 470/1990.

A seguito della dichiarazione di incostituzionalità della L. 22 ottobre 1971, art. 20, comma 4, il diritto del titolare del bene legittimamente occupato alla relativa indennità coincide con l'inizio della occupazione, senza esser subordinato alla sua preventiva liquidazione in sede amministrativa, ed è riferito ad un periodo annuale di occupazione, con la conseguenza che il proprietario può far valere il suo credito all'indennità sin dalla scadenza del primo anno di occupazione e la prescrizione del diritto relativo a ciascuna indennità annuale incomincia a decorrere dalla scadenza del relativo periodo.

La prescrizione del diritto relativo a ciascuna indennità annuale incomincia a decorrere dalla scadenza del relativo periodo. E pertanto il t... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nnale di prescrizione decorre dall'inizio dell'occupazione, coincidente con la data di emissione del relativo decreto e non dalla data di determinazione dell'indennità di espropriazione.

La prescrizione dei crediti da indennità spettanti al proprietario nella materia della occupazione di urgenza finalizzata all'espropriazione per pubblica utilità, ove trovi applicazione della L. n. 865 del 1971, art. 20, comma 4, decorre dal termine di ciascun anno di occupazione anche con riferimento ai periodi anteriori all'intervento della Corte Costituzionale con sent. 470/1990.

Un atto, per avere efficacia interruttiva della prescrizione, deve contenere, oltre alla chiara indicazione del soggetto obbligato (elemento soggettivo), l'esplicitazione di una pretesa e l'intimazione o la richiesta scritta di adempimento, idonea a manifestare l'inequivocabile volontà del titolare del credito di far valere il proprio diritto, nei confronti del soggetto indicato, con l'effetto sostanziale di costituirlo in mora (elemento oggettivo). Non è ravvisabile tale requisito in semplici sollecitazioni prive di carattere di intimazione e di espressa richiesta di adempimento al debitore. Si deve pertanto escludere che la semplice affermazione del d... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... riliquidazione dell'indennità di occupazione, indirizzata al debitore unitamente alla richiesta di informazioni sullo stato della procedura di liquidazione, possa integrare gli estremi di una richiesta o intimazione di pagamento, idonea ad interrompere la prescrizione.

La presentazione della domanda di indennità di occupazione in sede di precisazione delle conclusioni dinanzi alla Corte di Appello, nel giudizio avente ad oggetto la determinazione dell'indennità espropriativa, è idonea ad interrompere la prescrizione.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI