Carrello
Carrello vuoto



Impianti energetici a carbon fossile, deroga ai divieti di localizzazione


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE ED INTERVENTI EDILIZI
anno:2016
pagine: 1508 in formato A4, equivalenti a 2564 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 30,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


L'art. 5-bis d.l. 5/2009 nel consentire che per la riconversione degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati ad olio combustibile al fine di consentirne l'alimentazione a carbone o altro combustibile solido possa procedersi in deroga alle vigenti disposizioni di legge nazionali e regionali che prevedono limiti di localizzazione territoriale deve intendersi come volto a derogare alle sole norme che determinino con specifico riguardo agli impianti di produzione di energia elettrica, un divieto di localizzazione tale da determinare l'impossibilità dell'insediamento e non permetta, nel contempo, una localizzazione alternativa.

Non sono coinvolte dalla deroga prevista dall'art. 5-bis d.l. 5/2009 né la generale normativa regionale di carattere urbanistico, che non abbia ad oggetto gli impianti di produzione di energia elettrica, o che comunque non si prefigga di impedirne la realizzazione, né tantomeno le discipline regionali attinenti alle materie di competenza legislativa residuale o concorrente, che siano estranee al governo del territorio.

È costituzionalmente legittimo l'art. 27, co. 27 legge 99/2009, che stabilisce la possibilità di procedere in deroga alle vigenti disposizioni di legge nazionali e ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...he prevedono limiti di localizzazione territoriale con riferimento agli impianti di produzione di energia elettrica alimentati con carbon fossile di nuova generazione, se allocati in impianti industriali dismessi, nonché agli impianti di produzione di energia elettrica a carbon fossile, qualora sia stato richiesto un aumento della capacità produttiva: essa è pur sempre infatti norma di principio, nonostante il carattere derogatorio che riveste, ed esprime una scelta di sistema a sua volta ascrivibile a principio fondamentale della materia.

In linea generale,è precluso alla legge regionale ostacolare gli obiettivi di insediamento sottesi ad interessi ascrivibili alla sfera di competenza legislativa statale, mentre, nello stesso tempo, lo Stato è tenuto a preservare uno spazio alle scelte normative di pertinenza regionale, che può essere negato solo nel caso in cui esse generino l'impossibilità, o comunque l'estrema ed oggettiva difficoltà, a conseguire il predetto obiettivo, caso in cui la norma statale si atteggia, nelle materie concorrenti, a principio fondamentale, proprio per la parte in cui detta le condizioni ed i requisiti necessari allo scopo.

La deroga ai limiti di localizzazione territ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...gli impianti di produzione di energia elettrica a carbon fossile prevista dall'art. 27, co. 27, legge 99/2009 va interpretato nel senso che essa operi nelle ipotesi in cui la legge regionale determini, qui con specifico riguardo agli impianti di produzione di energia elettrica, un divieto di localizzazione tale da determinare l'impossibilità dell'insediamento e non permetta, nel contempo, una localizzazione alternativa.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI