Carrello
Carrello vuoto



Giurisdizione sulle controversie relative all'accertamento della proprietà pubblica o privata di una strada


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LE STRADE
anno:2017
pagine: 2523 in formato A4, equivalenti a 4289 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> STRADE --> CLASSIFICAZIONE DI STRADE

L'accertamento della proprietà pubblica o privata delle strade, pur essendo in via di principio sottratto alla giurisdizione del giudice amministrativo, può nondimeno essere conosciuto in via incidentale ai sensi del comma 1 dell'art. 8 c.p.a., nel caso che si tratti di questione pregiudiziale al fine di stabilire la legittimità della deliberazione con cui un Comune ha pianificato la circolazione viaria.

La controversia circa la natura pubblica o privata di una strada, o circa l'esistenza di diritti di uso pubblico su una strada privata è devoluta alla giurisdizione del giudice ordinario, giacché investe l'accertamento dell'esistenza e dell'estensione di diritti soggettivi, dei privati o della P.A.

La questione relativa al carattere privato ovvero pubblico di una data strada è sottoposta, di per sé, alla giurisdizione ordinaria, in quanto inerente a diritti soggettivi, di proprietà ovvero di servitù; può peraltro essere conosciuta in via incidentale, e quindi con efficacia limitata al processo, dal giudice amministrativo allorquando rilevi per decidere della legittimità d... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...dimento, come l'ordinanza che in senso ampio imponga una certa regolamentazione dell'uso della strada stessa. Ciò presuppone infatti che di uso pubblico e non privato si tratti, e quindi che appunto si sia di fronte ad una strada non privata.

La controversia relativa all'accertamento della proprietà pubblica o privata di una strada spetta alla giurisdizione del giudice ordinario.

Le controversie sulla natura pubblica o privata di una strada ovvero sulla esistenza o inesistenza di un diritto di uso pubblico su una strada sono riservate alla giurisdizione del giudice ordinario (in base all'articolo 20 della legge 20 marzo 1865, n. 2248 all. F).

La questione relativa alla natura pubblica o privata di una strada appartiene alla giurisdizione ordinaria in quanto inerente ai diritti soggettivi di proprietà ovvero di servitù potendo peraltro essere conosciuta in via incidentale, e quindi con efficacia limitata al processo, dal giudice amministrativo allorquando rilevi per decidere della legittimità di un provvedimento.

Il giudice amministrativo risolve la questione del carattere pubblico ovvero privato di una strada, nonché la sussistenza di una servitù di uso pubblico su una st... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a, allorquando sia richiesto di affrontarla non già come questione principale ma come questione preliminare ad altra.

Va affermata la giurisdizione del giudice amministrativo, qualora la causa petendi non investa, in via principale, la natura demaniale del bene, bensì la legittimità della deliberazione con la quale il Consiglio comunale abbia provveduto a classificare una strada privata come strada comunale destinata alla viabilità pubblica.

La materia della classificazione delle strade non ricade nella giurisdizione esclusiva del G.A..

Non sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo per l'accertamento, in via principale, della natura vicinale, pubblica o privata, della strada, o della servitù pubblica di passaggio, essendo dette questioni devolute alla giurisdizione del giudice ordinario.

Sono attribuite al giudice ordinario le controversie circa la demanialità delle strade e la loro inclusione nei relativi elenchi nonché, con riferimento alle cc.dd. "vie vicinali", le questioni concernenti la proprietà del bene; rientra quindi nella giurisdizione del giudice ordinario la controversia relativa al provvedimento che dispone la classificazione come strada c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...raurbana di una strada già vicinale di pubblico transito, ossia la controversia volta a contestare in radice l'esistenza di un diritto di pubblico transito su una strada vicinale e ad affermare la proprietà sulla stessa libera da oneri.

Ove il privato contesti in radice il potere dell'amministrazione comunale di "classificazione" delle strade di uso pubblico, per mancanza del suo presupposto, la giurisdizione è del G.O.; ove invece si limiti a dolersi dei criteri seguiti dall'amministrazione per la classificazione delle strade o delle modalità di esercizio del relativo potere essenzialmente sotto il profilo dell'eccesso di potere per erroneità dei presupposti e per difetto di istruttoria la giurisdizione è del G.A..

Poiché rientrano nella giurisdizione del giudice ordinario le controversie in tema di proprietà, pubblica o privata, delle strade e circa l'esistenza di diritti di uso pubblico su strade private, quando si nega che il proprio fondo sia attraversato da una strada pubblica e si contesta in radice il potere di classificazione delle strade per la mancanza del suo stesso presupposto, la relativa controversia spetta alla giurisdizione del giudice ordinario.

In mat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ade, sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo in relazione alle controversie aventi ad oggetto non la contestazione in radice del potere dell'amministrazione comunale di procedere alla classificazione delle strade di uso pubblico ma riguardanti le modalità di esercizio di siffatto potere, essenzialmente sotto il profilo dell'eccesso di potere per erroneità dei presupposti e per difetto di istruttoria.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI