Carrello
Carrello vuoto



La discrezionalità amministrativa nell'utilizzo del bene espropriato

L’interesse sotteso alla fruizione pubblica di un bene può essere soddisfatto attraverso lo schema giuridico della concessione-contratto, che va a consolidare reciproche posizioni di diritto e di obbligo anche in ordine al mantenimento della destinazione d’uso.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:DISCREZIONALITÀ DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NEL GOVERNO DEL TERRITORIO
anno:2018
pagine: 2099 in formato A4, equivalenti a 3568 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: L'interesse sotteso alla fruizione pubblica di un bene ben può essere soddisfatto attraverso lo schema giuridico della concessione-contratto, così consolidandosi reciproche posizioni di diritto e di obbligo anche in ordine al mantenimento della destinazione d'uso.

Estratto: «III. Con il primo ricorso per motivi aggiunti, il sig. Vincenzo Nappo ha impugnato le delibere, meglio distinte in epigrafe, con le quali il Comune di Scafati ha approvato il progetto per la costruzione del centro polivalente in loc. San Pietro.III.1. Assume parte ricorrente che sarebbe illogica la scelta dell'Amministrazione di variare la destinazione d'uso del realizzando fabbricato, non prevedendo più la delocalizzazione degli uffici comunali senza un ridimensionamento dell'ampiezza della struttura; inoltre verrebbe meno il profilo di interesse pubblico, tanto da rendere ingiustificato il relativo impegno di spesa.Le censure non persuadono il Collegio, in quanto impingono nella sfera del merito di scelte discrezionali riservate all'Amministrazione. In sede di giudizio di legittimità, è infatti preclusa al giudice amministrativo la diretta valutazione del come, con quali strumenti e secondo quali regole extra giuridiche l'interesse pubb... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...concretamente perseguito dall'atto impugnato, ossia il merito dell'atto amministrativo (T.A.R Trentino Alto Adige Trento, sez. I, 08 aprile 2011, n. 112). III.2. Per quanto poi attiene alla censura, con la quale si lamenta che l'opera pubblica, una volta realizzata, sarebbe consegnata ad un'associazione e quindi ad un soggetto privato, tale considerazione risulta privo di ogni rilievo viziante già solo per il fatto che si traduce in una mera formula ipotetica, che si fonda sulla ricostruzione delle possibili modalità di utilizzazione del bene. Va comunque osservato che l'interesse sotteso alla fruizione pubblica di un bene ben può essere soddisfatto attraverso lo schema giuridico della concessione-contratto, così consolidandosi reciproche posizioni di diritto e di obbligo anche in ordine al mantenimento della destinazione d'uso.»

Sintesi: La creazione di un'area che sia poi utilizzata a verde pubblico è connaturata ad un intervento di mitigazione e non ne costituisce il fine occulto; non è pertanto ravvisabile uno sviamento della causa tipica dell'intervento.

Estratto: «B) il ricorso per motivi aggiunti (e ciò consente di prescindere dalle eccezioni di tardività e di improced... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ve;) non appare fondato in quanto:- non è ravvisabile uno sviamento della causa tipica dell'intervento dal momento che la creazione di un'area che sia poi utilizzata a verde pubblico è connaturata ad un intervento di mitigazione e non ne costituisce il fine occulto;- la tesi del sovradimensionamento di detta area e, quindi, di una sproporzione rispetto alle necessità di mitigazione trova il suo limite nell'insindacabilità del merito dell'azione amministrativa, in assenza, come è il caso di specie, di vizi logici:»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI