Carrello
Carrello vuoto



Espropriazione per pubblica utilità e diritti del privato (art. 63 Legge 448/1998)

Sebbene la procedura prevista dall’art. 63, primo comma, L. 448/1998 consente ai consorzi di agire in via autoritativa per riacquistare la disponibilità di terreni ceduti, non può sanare le illegittimità dell’autonomo procedimento espropriativo comportante l'obbligo di restituzione del bene all'originario proprietario.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:TRASFERIMENTO E ACQUISTO DI DIRITTI REALI CON LA P.A.
anno:2017
pagine: 2105 in formato A4, equivalenti a 3578 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> PRESCRIZIONE DEI DIRITTI

La pubblica amministrazione anche quando agisce iure privatorum, non può che perseguire interessi generali, per ciò stesso connotati da finalità pubblicistiche; ma questo non basta a rendere indisponibili, in se stessi considerati, i diritti dei quali essa divenga titolare in conseguenza delle attività in tal modo compiute.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> RIACQUISTO ART. 63 LEGGE 448/1998

La procedura prevista dall'art. 63, primo comma, L. 448/1998 che consente ai consorzi di agire in via autoritativa per riacquistare la disponibilità di terreni ceduti, non può sanare le illegittimità dell'autonomo procedimento espropriativo comportante l'obbligo di restituzione del bene all'originario proprietario; resta pertanto precluso che per tale via possa il Consorzio acquistare, con autonomo titolo, la proprietà dei terreni oggetto di restituzione.

La ratio della procedura prevista dall'art. 63, primo comma, L. 448/1998 è quella di assicurare l'effettiva destinazione produttiva delle aree inserite nei piani di sviluppo industriale. A tale scopo il legislat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e ai consorzi di agire in via autoritativa per riacquistare la disponibilità di terreni ceduti "per intraprese industriali o artigianali nell'ipotesi in cui il cessionario non realizzi lo stabilimento nel termine di cinque anni dalla cessione".

La procedura prevista dall'art. 63, primo comma, L. 448/1998 che consente ai consorzi di agire in via autoritativa per riacquistare la disponibilità di terreni ceduti, non può sanare le illegittimità dell'autonomo procedimento espropriativo comportante l'obbligo di restituzione del bene all'originario proprietario; resta pertanto precluso che per tale via possa il Consorzio acquistare, con autonomo titolo, la proprietà dei terreni oggetto di restituzione.

Il consorzio di sviluppo industriale può esercitare la facoltà di riacquistare la proprietà delle aree cedute per imprese industriali o artigianali prevista dall'art. 63, co. 2, legge 448/1998 anche nelle ipotesi in cui lo stabilimento sia stato realizzato da oltre tre anni senza che l'attività produttiva abbia mai avuto inizio.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> NEGOTIORUM GESTIO --> ATTIVITÀ PRIVATISTICHE

Nel settore... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ità di carattere privatistico della P.A. è tendenzialmente ammissibile l'espletamento da parte di privati di attività di pertinenza dell'amministrazione.

L'absentia domini, ossia l'impossibilità, sia pure temporanea, del dominus di provvedere ai suoi affari, non può essere considerata ricorrente solamente a causa dei modi e dei tempi di deliberare e di operare della P.A., anche se ciò può comportare ritardi e disfunzioni nello svolgimento di talune attività.

PROCEDURE ATIPICHE O ALTERNATIVE --> NEGOTIORUM GESTIO --> ATTIVITÀ PUBBLICISTICHE

L'attività di carattere pubblicistico è rigidamente riservata dall'ordinamento alla P.A. e deve pertanto riconoscersi un generale divieto, per i privati, di intraprendere qualsiasi affare in tali settori.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI