Carrello
Carrello vuoto



C.O.S.A.P. e occupazione di suolo pubblico

Illegittima la pretesa del Comune di ottenere il canone per l’occupazione temporanea di spazi e aree pubbliche in relazione ad un'area che appartiene al demanio statale e la cui occupazione è stata autorizzata con concessione demaniale rilasciata dall'Ente competente.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:COSAP TOSAP
anno:2015
pagine: 102 in formato A4, equivalenti a 173 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 10,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP

Il COSAP per le occupazioni temporanee è perfettamente assimilabile alle locazioni di breve durata.

DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP --> CASISTICA --> CANALI DI VENEZIA

Le terrazze costruite sui canali interni della città di Venezia scontano sia il pagamento del canone di concessione relativo allo specchio d'acqua, sia il pagamento del COSAP.

DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP --> CASISTICA --> DEMANIO STATALE

E' illegittima la pretesa comunale di ottenere il canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche in relazione ad un'area che appartiene al demanio statale e la cui occupazione è stata autorizzata con concessione demaniale marittima rilasciata dall'Autorità Portuale.

DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP --> CASISTICA --> ELETTRODOTTI

La misura agevolativa della determinazione forfettaria, ex lett. f), comma 2, dell'art. 63 del D. Lgs. n. n. 446 del 1997, dettata per la "erogazione" di un servizio pubblico (energia), non si può applicare all'attività, ontologicamente diversa, di "produzione e trasporto" dell'energia prodotta da fonti energetiche rinnovabili.

L... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...he realizzano impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica devono essere ammesse a fruire, con riguardo agli elettrodotti interrati nelle strade comunali o provinciali, del regime agevolativo forfetario di cui all'art. 63, comma 2, lett. f), del d.lgs. n. 446/1997 e s.m.i., dovendo dette aziende essere assimilate a quelle svolgenti un'attività strumentale ad un pubblico servizio.

DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP --> CASISTICA --> FIBRE OTTICHE E TELECOMUNICAZIONI

In caso di posa di fibre ottiche, la maggiorazione del canone riferita agli oneri di manutenzione stradali è solo eventuale e deve essere effettiva e comprovata.

In caso di posa di fibra ottica, la fissazione di un canone in misura fissa contrasta con l'art. 63, comma 3, del decreto legislativo n. 446/1997 (come modificato dall'art. 10 della legge n. 166/2002), nella parte in cui dispone che il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche può essere maggiorato di eventuali, effettivi e comprovati oneri di manutenzione in concreto derivanti dall'occupazione del suolo e del sottosuolo, che non siano, a qualsiasi titolo, già posti a carico delle aziende che eseguono i lavori.

Le società che erogano i... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...pubblico di comunicazione elettronica e che utilizzano le infrastrutture di proprietà di altra società non sono tenute al pagamento del cosap.

DEMANIO E PATRIMONIO --> COSAP --> CASISTICA --> IMPIANTI DI PUBBLICO SERVIZIO

La ratio dell'agevolazione di cui all'articolo 63, comma 2, lett. f) del D. Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446, si ricollega alla peculiarità dell'attività che viene svolta attraverso l'occupazione di aree pubbliche (erogazione di servizi pubblici o attività strumentale a questi ultimi) ed alla utilità che così è assicurata direttamente ai cittadini (utenti), solo in tal modo trovando ragionevole giustificazione il sacrificio imposto al potere impositivo dell'amministrazione locale (ed alle sue entrate finanziarie).

La misura agevolativa della determinazione forfettaria, ex lett. f), comma 2, dell'art. 63 del D. Lgs. n. 446 del 1997, secondo il suo stesso tenore letterale, può trovare applicazione solo per l'attività di erogazione dei servizi pubblici e per le attività strumentali a questi ultimi.

La determinazione forfettaria del C.O.S.A.P. per le occupazioni permanenti, realizzate con cavi, condutture, impianti o con qua... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...o manufatto ex art. 63, co. 2, lett. f), D. Lgs. 446/1997 è subordinata alla presenza di due presupposti: sul piano oggettivo, l'occupante deve svolgere attività di erogazione dei pubblici servizi ovvero attività strumentali ai servizi medesimi; sul piano oggettivo, tale attività deve essere in atto, atteso che il canone deve essere commisurato al numero delle utenze (ciò anche con riferimento alle occupazioni del territorio provinciale).

La ratio dell'agevolazione prevista dall'art. 63, co. 2, lett. f), D. Lgs. 446/1997 si ricollega alla peculiarità dell'attività che viene svolta attraverso l'occupazione di aree pubbliche (erogazione di servizi pubblici o attività strumentale a questi ultimi) ed alla utilità che così è assicurata direttamente ai cittadini (utenti), solo in tal modo trovando ragionevole giustificazione il sacrificio imposto al potere impositivo dell'amministrazione locale (ed alle sue entrate finanziarie).

La determinazione forfettaria del C.O.S.A.P. per le occupazioni permanenti, realizzate con cavi, condutture, impianti o con qualsiasi altro manufatto ex art. 63, co. 2, lett. f), D. Lgs. 446/1997 va interpretata letteralmente, senza ulteriori possibilit&a... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...pplicazioni analogiche o di interpretazioni estensive.

La determinazione forfettaria del C.O.S.A.P. per le occupazioni permanenti, realizzate con cavi, condutture, impianti o con qualsiasi altro manufatto ex art. 63, co. 2, lett. f), D. Lgs. 446/1997 non si applica all'attività di produzione e trasporto dell'energia prodotta da fonti energetiche rinnovabili che sia svolta da una società privata, giacché la produzione di energia da fonti rinnovabili non costituisce servizio pubblico come l'erogazione della stessa alla generalità degli utenti.

E' manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 63 del d.lgs. 15 dicembre 1997 n. 446, per la mancata previsione, quale causa di esonero dal pagamento del COSAP, della cessione a titolo gratuito della proprietà degli impianti adibiti a pubblici servizi, dal momento che i criteri di determinazione del canone dovuto dalle aziende erogatrici di servizi pubblici per le occupazioni permanenti delle aree pubbliche sono stabiliti dal legislatore in maniera forfetaria (in base al numero delle utenze presenti sul territorio comunale), secondo parametri completamente diversi (e, quindi, non comparabili) rispetto a quelli previsti per la TOSAP dal D... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...slativo 15 novembre 1993 n. 507.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI