Carrello
Carrello vuoto



La proprietà dell'area destinata a parcheggio

L'area stradale destinata a parcheggio con appositi stalli dipinti non è sottoposta all'uso indiscriminato della generalità dei cittadini: attesa la sua funzione esclusiva oggetto della concessione, essa è sottratta all'uso normale e collettivo proprio del suolo pubblico.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LE STRADE
anno:2017
pagine: 2523 in formato A4, equivalenti a 4289 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> PARCHEGGI

In materia di sosta a pagamento su suolo pubblico, ove la sosta si protragga oltre l'orario per il quale è stata corrisposta la tariffa, si incorre in una violazione delle prescrizioni della sosta regolamentata, ai sensi dell'art. 7 C.d.S., comma 15. Infatti, poiché l'assoggettamento al pagamento della sosta è un atto di regolamentazione della sosta stessa, la sosta del veicolo con ticket di pagamento esposto scaduto per decorso del tempo di sosta pagato ha natura di illecito amministrativo e non si trasforma in inadempimento contrattuale, trattandosi, analogamente al caso della sosta effettuata omettendo l'acquisto del ticket orario, di una evasione tariffaria in violazione della disciplina della sosta a pagamento su suolo pubblico, introdotta per incentivare la rotazione e razionalizzare l'offerta di sosta.

Là dove il sindaco si sia avvalso del potere di stabilire, previa deliberazione della giunta, aree comunali destinate al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della sost... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nza custodia del veicolo, fissando le relative condizioni e tariffe, la stessa non si sottrae all'operatività della sanzione amministrativa pecuniaria nei casi di sosta protrattasi in violazione dei limiti o della regolamentazione al cui rispetto essa era subordinata.

Ai fini della concessione ai residenti del contrassegno per il parcheggio in aree a pagamento su suolo pubblico la valutazione dei requisiti di legge deve essere riferita a tutta la strada, non potendo quest'ultima essere frazionata in segmenti differenti.

È legittimo modificare la disposizione degli spazi a parcheggio al fine di introdurre passaggi per pedoni a raso prima non esistenti: invero, la necessità di mantenere degli spazi destinati a parcheggio non può essere disgiunta dall'esigenza di preservare la sicurezza del passaggio pedonale, sicurezza realizzata attraverso la destinazione a tale scopo di una parte dell'area prima utilizzata per la sosta veicolare.

Il provvedimento demolitorio emesso a fronte di lavori di recinzione eseguiti in assenza di permesso di costruire non può essere ricondotto ad un intento di salvaguardare la destinazione dell'area a parcheggio pubblico e nul... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ertanto, in merito all'esistenza di quest'ultima destinazione.

L'esistenza di un piazzale, essendo ampiamente compatibile anche con un'iniziativa esclusivamente privata ed una fruizione (del pari) meramente privata dell'area, costituisce un elemento inidoneo a denotare l'avvenuta costruzione del parcheggio come "pubblico".

L'area stradale destinata a parcheggio con appositi stalli dipinti, in cui il gestore percepisce il compenso per la sosta dei veicoli, non è sottoposta all'uso indiscriminato della generalità dei cittadini, ma anzi è sottratta all'uso normale e collettivo proprio del suolo pubblico, attesa la sua funzione esclusiva oggetto della concessione.

Il mero fatto che i pedoni possano attraversare l'area adibita a parcheggio quando gli stalli non sono occupati, è fatto irrilevante rispetto all'uso specifico e limitato dell'area stessa, a cui nessuno è autorizzato a porre ostacolo o impedimento con una utilizzazione diversa.

Il concessionario del servizio è detentore dell'area destinata a parcheggio con appositi stalli dipinti.

Il fatto che un'area contesa da oltre un ventennio venga adib... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ng>parcheggio pubblico con disco orario e strada nelle immediate vicinanze integra la prova della destinazione ad uso pubblico.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI