Carrello
Carrello vuoto



L’accertamento concernente la determinazione dell'indennità


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:DETERMINAZIONE GIUDIZIALE DELL'INDENNITÀ DI ESPROPRIO
anno:2015
pagine: 581 in formato A4, equivalenti a 988 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 25,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: L'accertamento concernente la determinazione dell'indennità non solo non presuppone la verifica della legittimità del procedimento espropriativo, ma anzi preclude qualsiasi indagine a riguardo; la domanda di opposizione alla stima presuppone infatti la piena legittimità della procedura espropriativa.

Estratto: «Il TAR della Campania, nella sentenza 6.6.08 resa inter partes, ha dichiarato il proprio difetto di giurisdizione a decidere sulle domande proposte dal Comune di Arzano, che sono le medesime svolte anche nel presente giudizio, rilevando che, attraverso l'impugnazione per nullità del decreto di esproprio e la denuncia del vizio procedimentale afferente alla mancata comunicazione dell'indennità provvisoria, l'ente territoriale "non ha inteso contestare in radice il potere espropriativo ed il fatto stesso dell'intervenuta espropriazione, ma unicamente mettere in discussione la misura dell'indennità offerta e da lui non accettata".La statuizione, che ha correttamente applicato, ai fini del riparto, il criterio del petitum sostanziale, va condivisa. Non appare però superfluo precisare che questa Corte sarebbe priva di giurisdizione a decidere sulla domanda... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...agrave; del decreto di esproprio eventualmente proposta dal Comune in via principale, anziché al limitato fine di contestare la misura dell'indennità offertagli, e che risultano incomprensibili le ragioni per le quali l'ente territoriale, anche in comparsa conclusionale, sembra insistere per ottenere tale declaratoria, evidentemente incompatibile con la domanda di opposizione alla stima, che presuppone la piena legittimità della procedura espropriativa.Analogamente, la domanda volta ad ottenere la condanna del Consorzio (...) al risarcimento dei danni derivati "dall'illegittimo svolgimento della procedura espropriativa", è incompatibile con la richiesta di liquidazione della giusta indennità di esproprio; anch'essa spetterebbe, comunque, alla giurisdizione del G.A., che, ai sensi dell'art. 34 D.Lgs. n. 80/98 e dell'art. 7 della L. n. 205/2000, conosce (anche) della domanda di risarcimento dei danni consequenziali ad atti o provvedimenti illegittimi della P.A.Chiarito pertanto che, ai sensi dell'art. 53 u. comma del D.P.R. n. 327/01, la cognizione di questa Corte è limitata alla determinazione dell'indennità spettante al Comune di Arzano e che siffatto accertamento non solo non presuppone la verifica della legittimit&agra... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...cedimento espropriativo, ma anzi preclude qualsiasi indagine a riguardo, si può passare all'esame delle questioni dibattute fra le parti in ordine all'effettivo thema decidendum.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI