Carrello
Carrello vuoto



Evoluzione legislativa dell'infortunio in itinere


 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LA TUTELA DELL'INFORTUNIO SUL LAVORO
anno:2015
pagine: 116
formato: pdf  
prezzo:
€ 20,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato giuslavorista specialista in Diritto del Lavoro

La disciplina dell'infortunio in itinere risulta di più recente formazione rispetto alla comune tutela prevista per il soggetto che abbia subito un infortunio, nell'ambito della struttura lavorativa estensivamente intesa.

La legge di riferimento è senza dubbio il T.U. Infortuni che, all'artt. 2 e 210 , contempla espressamente i casi in cui l'evento infortunistico ricade nell'alveo dell'infortunio in itinere.

La previsione di tale tutela, introdotta dal d.lgs. n. 38 del 23 febbraio 2000, è il frutto di una ragguardevole attività dei giudici italiani che hanno per molti anni sopperito alla lacuna legislativa ampliando l'ambito di operatività dell'indennizzo dell'infortunio in azienda.

Col trascorrere degli anni si è avvertita la necessità di saldare i principi giurisprudenziali al dettato normativo assicurativo, al fine di evitare la discrezionalità insita in tutti quei giudicati che sono il frutto di interpretazioni soggettive.
L'esigenza di legiferare sull'infortunio in itinere è dovuta soprattutto all'ampliamento delle tutele riconosciute al lavoratore, come conseguenza del verificarsi di fattispecie contrattuali che hanno storicamente ampliato il rischio per lo st... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ... L'art. 2 fissa dei parametri entro i quali l'infortunio in itinere possa essere considerato indennizzabile, dettando dei principi che vanno ad incidere e parzialmente modificare quei caratteri dell'infortunio e della malattia precedentemente esaminati .
Nonostante la previsione legislativa, si assiste frequentemente ad un modellarsi degli indirizzi delle Corti, sull'infortunio in itinere, ancora in corso. Pertanto risulta necessaria una continua attività di aggiornamento e studio dei disposti giurisprudenziali più recenti. In particolare per l'utilizzo del mezzo privato, l'infortunio in missione e la malattia professionale, per la quale non è riconosciuto l'indennizzo se causata da un evento lesivo in itinere.

L'INAIL ha provveduto, attraverso apposite circolari , a stabilire dei parametri entro i quali l'infortunio in itinere non può essere oggetto di indennizzo.

L'infortunio non è indennizzabile, oltre che nei casi previsti dalla legge, se avvenuto: in ambito domestico, comprensivo delle pertinenze dell'abitazione e degli spazi condominiali; nelle strade private; se l'assicurato è un passeggero di un veicolo utilizzato senza necessità; se viene effettuata una sosta, non motivata, pi&ugrav... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ... quella prevista per esigenze fisiologiche.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI