L'autonomia patrimoniale dei beni costituiti in trust

TRASFERIMENTO E ACQUISTO DEI DIRITTI REALI --> TITOLO --> TRUST

L'ordinamento italiano è ispirato al principio dell’autonomia patrimoniale dei beni costituiti in trust, per effetto del quale il patrimonio separato risponde solo per le obbligazioni inerenti al trust.

Il patrimonio destinato dal settlor alla realizzazione di uno scopo determinato, ovvero alla gestione nell’interesse di uno o più beneficiari, costituisce una massa patrimoniale separata, sottratta alla garanzia patrimoniale generica del disponente e alle azioni esecutive del generale ceto creditorio del disponente medesimo.

Il conferimento dei beni al trustee, che si obbliga a gestire il trust per la realizzazione dello scopo di destinazione o n... _OMISSIS_ ...dei beneficiari, non comporta la confusione dei beni costituiti in trust con il patrimonio del trustee.

I beni costituiti in trust non sono assoggettabili alle azioni esecutive dei creditori personali del settlor, né alle azioni esecutive dei creditori personali del trustee, potendo soltanto essere oggetto di esecuzione per l’adempimento delle obbligazioni contratte per lo scopo di destinazione.

L’indisponibilità dei beni costituiti in trust non esplica alcuna rilevanza ostativa rispetto al legale esercizio del potere autoritativo.

L’opponibilità dell’atto di costituzione del patrimonio separato ai terzi creditori chirografari del settlor e del trustee attiene all’efficacia riflessa, ma pur sempre pri... _OMISSIS_ ...’atto istitutivo del trust, ai sensi del combinato disposto dell’art. 2645-ter c.c. e del secondo comma dell’art. 1372 c.c., ma, ad ogni evidenza, non implica alcuna opponibilità del trust alle autorità pubbliche, nel legittimo esercizio dei poteri autoritativi.

La costituzione di un “trust” o patrimonio destinato non consente di derogare alle norme imperative, né ai principi generali dell’ordinamento.