Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

IL CODICE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA

PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> CESSATA EFFICACIA --> SOPRAVVIVENZA INDICI

In ipotesi di decadenza del piano di zona se permane l’obbligo di osservare, per la parte non attuata, le previsioni dello strumento esecutivo scaduto, decadono, però, gli effetti della pubblica utilità delle opere previste e cioè sia i vincoli di natura espropriativa che le destinazioni urbanistiche complementari, le quali hanno l’esclusiva finalità di delineare la consistenza dell’opera pubblica prevista comprensive dei relativi indici e parametri urbanistici.

Scaduto il piano di zona, decadendo gli effetti della pubblica utilità delle opere previste, non è possibile utilizzare nemmeno gli indici ed i parametri ad esso collegati per le opere pubbliche ivi progettate; ciò in quanto i relativi indici, necessariamente partecipano della medesima natura delle opere alle quali ineriscono, seguendone conseguentemente le sorti.

PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> CESSATA EFFICACIA --> SOPRAVVIVENZA PRESCRIZIONI DI PIANO

Ai sensi degli artt. 16, 17 e 28 della legge n. 1150 del 1942, l’efficacia dei PP ha un termine entro il quale le opere debbono essere eseguite. Tuttavia, dove il detto piano abbia avuto attuazione, con la realizzazione di strade, piazze ed altre opere di urbanizzazione, l’ed... _OMISSIS_ ...e; consentita secondo un criterio di armonico inserimento del nuovo nell’edificato esistente, e cioè in base alle norme del piano attuativo scaduto che mantengono la loro integrale applicabilità.

Il decorso del termine di efficacia del piano non si contrappone ed, anzi, si completa con l’espressa previsione dell'art. 17 della l. n. 1150 del 1942, secondo il quale continua a rimanere fermo a tempo indeterminato il contenuto inerente alle prescrizioni di zona, nel rispetto sia dell’interesse pubblico per l’esecuzione delle opere di urbanizzazione, sia di quello volto all’edificazione dei lotti. La norma predetta, in vero, ha l’effetto di far venir meno i vincoli espropriativi, in applicazione del principio generale della loro temporaneità, mentre lascia impregiudicata l’applicabilità delle previsioni che disciplinano l’attività edilizia privata.

La disposizione di cui all’art. 17 della L. n.1150 del 1942, che certamente non brilla per chiarezza - non può essere interpretata nel senso che una volta scaduto il termine per l’esecuzione del piano, l’attività edificatoria diviene tendenzialmente ‘libera’, salvi solamente gli “obblighi di allineamento” e le “prescrizioni di zona” già stabiliti nello stesso piano ormai decaduto (o “scaduto”). Essa sign... _OMISSIS_ ...intervenuta decadenza del piano attuativo, nell’eventualità in cui si dia comunque corso ad interventi edilizi - s’intende: nella misura e nei limiti in cui essi siano assentibili (in base alla disciplina urbanistica vigente nella zona) - gli obblighi e le prescrizioni in questione devono comunque operare e restare (‘ultrattivamente’) vigenti.

La scadenza del termine di efficacia del p.e.e.p., alla quale non faccia riscontro la rinnovazione del piano, fa venir meno la possibilità di procedere agli espropri ed all'edificazione residenziale per la parte di esso che non ha avuto esecuzione, ma non rende inefficaci le relative prescrizioni urbanistiche, le quali continuano a trovare applicazione, avendo il piano natura di strumento urbanistico di attuazione, le cui prescrizioni di zona sono destinate a conservare efficacia a tempo indeterminato, ai sensi della L. 17 agosto 1942, n. 1150, art. 17, comma 1, nonostante la scadenza del termine previsto per la sua attuazione.

Conformemente alla previsione di cui al primo comma dell’articolo 17 della legge urbanistica del 1942 - deve ritenersi che il decorso del termine decennale previsto per l’esecuzione del piano particolareggiato non rileva ai soli fini della dichiarazione di pubblica utilità delle opere incluse ma comporta la radicale inefficacia delle previsioni del piano stesso – per la parte rimasta i... _OMISSIS_ ...tanto l’obbligo di osservare nella costruzione di nuovi edifici e nella modificazione di quelli esistenti “gli allineamenti e le prescrizioni di zona previsti dal piano stesso”.

La disposizione di cui all’articolo 17 della l. 1150 del 1942 (cui deve essere assimilata la previsione di cui all’articolo 37 della L.R. Puglia n. 56 del 1980), deve essere intesa nel senso che, scaduto il termine di efficacia stabilito per l'esecuzione del piano particolareggiato, nella parte in cui esso è rimasto inattuato, non è più possibile eseguire i previsti espropri, preordinati alla realizzazione delle opere pubbliche e delle opere di urbanizzazione primaria. Però, nel caso in cui il detto piano ha avuto attuazione, con la realizzazione di strade, piazze ed altre opere di urbanizzazione, l'edificazione residenziale si deve considerare consentita secondo un criterio di armonico inserimento del nuovo nell'edificato esistente, e cioè in base alle norme del piano attuativo scaduto, che mantengono la loro integrale applicabilità.

Non può essere condivisa la tesi secondo cui scaduto il termine decennale di efficacia stabilito per l'esecuzione del piano particolareggiato, nondimeno il piano di lottizzazione (rimasto inattuato), resterebbe comunque efficace in relazione alla normativa urbanistica e edilizia di zona, la quale resterebbe in tal modo “u... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista