Durata del periodo risarcibile per il danno da occupazione illegittima

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> DURATA

Il risarcimento del danno da occupazione illegittima copre tutto il periodo in cui il proprietario è stato privato del possesso del bene; tale risarcimento è, quindi, dovuto dal momento in cui l'occupazione è divenuta illegittima fino alla giuridica regolarizzazione della fattispecie, ovvero sino alla restituzione del bene (salva la possibilità per l'Amministrazione o per l’ente delegato di avvalersi in via postuma, valutati gli interessi in conflitto, dello strumento di cui al citato art. 42-bis).

È fondata la domanda di risarcimento dei danni subiti per l’indebita occupazione del terreno, con la precisazione che il periodo di occupazione risarcibil... _OMISSIS_ ...rrente dalla scadenza dell’occupazione avvenuta in forza del provvedimento di occupazione legittima, con termine finale al momento in cui verrà meno l’attuale situazione di illecita occupazione.

In caso di indebita occupazione di un terreno privato per scopo di pubblica utilità, il periodo di occupazione risarcibile è quello decorrente dalla scadenza dell’occupazione avvenuta in forza del provvedimento di occupazione legittima, con termine finale al momento in cui verrà meno l’attuale situazione di illecita occupazione.

In ipotesi di occupazione senza titolo, il periodo di occupazione risarcibile è quello decorrente dalla scadenza dell’occupazione avvenuta in forza del provvedimento di occupazione legittima, con te... _OMISSIS_ ... momento in cui viene meno la situazione di illecita occupazione.

In ipotesi di occupazione senza titolo, il periodo di occupazione risarcibile è quello decorrente dalla scadenza dell’occupazione avvenuta in forza del provvedimento di occupazione legittima, con termine finale al momento in cui viene meno la situazione di illecita occupazione.

Sia per l’ipotesi di restituzione che per l’ipotesi di acquisizione sanante del bene illegittimamente occupato, l'Amministrazione è tenuta a provvedere al risarcimento del danno da occupazione illegittima, da quantificarsi nella misura del 5% annuo del valore venale del bene da computarsi dalla data di scadenza del termine di efficacia della dichiarazione di pubblica utilità sino a quell... _OMISSIS_ ...va restituzione o alla emanazione di un provvedimento di acquisizione sanante.

E' dovuto il risarcimento del danno per il mancato godimento del terreno occupato dalla P.A. nel periodo intercorrente tra la scadenza del termine di efficacia del decreto di occupazione d’urgenza e la reimmissione dei proprietari ricorrenti nel possesso.

Il danno per il mancato godimento del bene è dovuto a far data dalla sua illegittima occupazione e fino al momento in cui l’amministrazione provvederà alla restituzione dell’immobile o alla legittima acquisizione del diritto di proprietà sull'area (mediante accordo con i proprietari ovvero l’adozione del provvedimento autoritativo di acquisizione sanante ai sensi dell’art. 42- bis del d... _OMISSIS_ ...2001, n. 327).

In ipotesi di restituzione del bene illegittimamente occupato previo ripristino dello stato dei luoghi, è dovuto il risarcimento del danno da occupazione temporanea illegittima, il quale, in assenza di alcuna eccezione di prescrizione, deve essere computato negli interessi legali sul valore del bene al momento dello spossessamento, decorrenti dalla data di inizio della occupazione illegittima, sino al rilascio effettivo.

Il risarcimento per il periodo in cui si è protratta l'occupazione illegittima, deve operare con riferimento al momento in cui l'occupazione dell'area privata è divenuta illegittima e, quindi, dal momento in cui è avvenuta la prima apprensione del bene e, cioè nella specie, dalla data in cui è scaduto il termine p... _OMISSIS_ ...pazione legittima senza che ad essa abbia fatto seguito il decreto di esproprio, sino al definitivo trasferimento della proprietà ovvero alla sua restituzione al legittimo proprietario.

In assenza di acquisto del bene illegittimamente occupato, il risarcimento del danno deve coprire il solo valore d'uso del bene, dal momento della sua illegittima occupazione fino alla giuridica regolarizzazione della fattispecie, cioè al momento in cui la Pubblica Amministrazione acquisterà legittimamente la proprietà dell'area, vuoi con il consenso della controparte mediante contratto, vuoi mediante l'adozione del provvedimento autoritativo di acquisizione sanante ex art. 42- bis, d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

In ipotesi di restituzione del bene illegittimamente... _OMISSIS_ ... essere risarcito il danno per l’occupazione contra legem subita dai proprietari da quando l’occupazione è divenuta sine titulo (per la mancata conclusione del procedimento espropriativo) e sino al momento della restituzione medesima.

I privati, i cui beni siano stati illegittimamente occupati dall'Amministrazione, non possono chiedere il risarcimento del danno collegato alla perdita della titolarità del bene, giacché tale perdita, sotto il profilo dominicale, non vi è stata. Il risarcimento del danno deve coprire il solo valore d'uso del bene, dal momento della sua illegittima occupazione fino alla giuridica regolarizzazione della fattispecie, cioè al momento in cui la P.A. acquisterà legittimamente la proprietà dell'area, vuoi con il consenso del... _OMISSIS_ ...mediante contratto, vuoi mediante l'adozione del provvedimento autoritativo di acquisizione sanante ex art. 42 bis, d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

Per effetto del superamento dell'istituto dell'occupazione acquisitiva, il risarcimento del danno deve coprire il solo valore d'uso del bene, dal momento della sua illegittima occupazione fino alla giuridica regolarizzazione della fattispecie, cioè al momento in cui la Pubblica Amministrazione acquisterà legittimamente la proprietà dell'area, vuoi con il consenso della controparte mediante contratto, vuoi mediante l'adozione del provvedimento autoritativo di acquisizione sanante ex art. 42- bis, d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

Al proprietario spetta il risarcimento del danno per l’illegittima protraz... _OMISSIS_ ...;occupazione a carico dell’amministrazione cui è imputabile l’illecito, per cui il ritardare il momento dell'acquisizione del bene o della sua restituzione al privato, previa remissione in pristino, determina il perpetrarsi dell'illegittima occupazione, che farà lievitare inevitabilmente l'importo da corrispondere al proprietario ricorrente.

Il risarcimento per l’illegittima occupazione del terreno è dovuto a far data dal giorno successivo alla scadenza del termine di occupazione legittima e fino al soddisfo, fermo restando che l’ulteriore protrarsi dell’occupazione, senza che vi sia l’acquisizione del bene immobile, potrà generare un nuovo debito risarcitorio.

Ai fini del risarcimento del danno per il periodo... _OMISSIS_ ...otratta l'occupazione illegittima, è applicabile il criterio di determinazione di cui al terzo comma dell’art. 42-bis del d.P.R. n. 327/2001, secondo cui per il periodo di occupazione senza titolo è computato a titolo risarcitorio, se dagli atti del procedimento non risulta la prova di una diversa entità del danno, l’interesse del cinque per cento annuo sul valore venale del bene utilizzato per scopi di pubblica utilità.

Il risarcimento del danno...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 64113 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 5,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo