Carrello
Carrello vuoto

Materie


AGRICOLTURA




anno: 2016 - mese: Maggio - collana: osservatorio dei valori agricoli - 310 - isbn: 978-88-6907-197-3

Secondo rapporto statistico delle quotazioni dei valori dei terreni agricoli, rilevati dall'Osservatorio dei Valori Agricoli a partire dall’anno 2011 per mezzo di listini annuali. Le valorizzazioni riportate dai listini sono  articolate per singola qualità di coltura e per ciascun  comune. L’elaborazione delle suddette quotazioni concerne uno studio analitico su sei qualità di coltura più diffuse a livello nazionale ed è sviluppata sui valori riferiti all’anno 2015. È altresi prodotto il risultato di uno studio sintetico sulle residue colture (n. 63) ed in particolare su Castagneto da frutto, Canneto, Agrumeto, Querceto, Noccioleto, Mandorleto, Ficodindieto, Risaia, Ficheto, Piccoli frutti , Gelseto, Sughereto, Noceto, Actinidia, Meleto DOP, Roseto, Bergamotto.

anno: 2015 - mese: Novembre - collana: osservatorio dei valori agricoli - 289 - isbn: 978-88-6907-149-2

L’ebook pubblica e commenta il primo rapporto statistico delle quotazione del valore dei terreni agricoli diffusi a partire dal 2011 per mezzo di listini digitali prima provinciali e dallo scorso anno regionali. Le valorizzazioni riportate dai listini sono articolate per singola qualità di coltura e per ciascun comune. L’elaborazione concerne le sei qualità di coltura più diffuse a livello nazionale ed è sviluppata sui valori riferiti all’anno 2014. Le informazioni presenti nel rapporto sono in grado di evidenziare quale possa essere ordinariamente la qualità di coltura più e meno apprezzata a livello nazionale, di macroregioni (Italia settentrionale, centrale, meridionale e insulare), regionale e provinciale. Per una stima puntuale, informazioni tecnicamente più dirette possono essere desunte dai listini regionali, le cui quotazioni sono riferite all’ambito territoriale comunale.

anno: 2015 - mese: Aprile - isbn: 978-88-6907-117-1

Prezzi medi di mercato di circa 4000 varietà di piante ad uso ornamentale disaggregate in oltre 50.000 voci a seconda delle principali tipologie di commercializzazione. I valori sono il risultato dell’analisi, della normalizzazione e della media dei prezzi di mercato delle aziende più rappresentative del settore vivaistico, individuate nell’intero territorio nazionale, raccolti ed elaborati nel periodo aprile 2014 aprile 2015.

anno: 2014 - mese: Dicembre - collana: CODEX - 10 - isbn: 978-88-6907-069-3

Raccolta di provvedimenti normativi ed attuativi in materia di POLITICA AGRICOLA COMUNE. Tutti i testi sono presentati nel testo vigente e consolidato. Il compendio di giurisprudenza a corredo del corpus normativo completa efficacemente la panoramica giuridica della materia, rendendo la presente opera indispensabile agli operatori del settore.

anno: 2014 - mese: Novembre - collana: CODEX - 8 - isbn: 978-88-6907-066-2

Raccolta di provvedimenti normativi in materia di CONTRATTI AGRARI. Tutti i testi sono presentati nel testo vigente e consolidato. Il compendio di giurisprudenza a corredo del corpus normativo completa efficacemente la panoramica giuridica della materia, rendendo la presente opera indispensabile agli operatori del settore

anno: 2014 - mese: Ottobre - collana: CODEX - 7 - isbn: 978-88-6907-065-5 

Raccolta di provvedimenti di rango normativo, presentati nel testo vigente e consolidato, in materia di BOSCHI E FORESTE. Il compendio di giurisprudenza a corredo del corpus normativo completa la panoramica giuridica della materia, rendendo la presente opera indispensabile agli operatori del settore.

anno: 2013 - mese: Giugno - collana: territorio - 1 - isbn: 978-88-97916-60-4

La presente opera si propone di indagare, in una prospettiva pratico-applicativa, l’istituto del compendio unico cd. generale, quale introdotto con il d.lgs. 29 marzo 2004, n. 99 e successivamente modificato dal d.lgs. 101/2005, con il quale il Legislatore, riprendendo la disciplina già stabilita con la legge 31 gennaio 1994, n. 97 per i terreni agricoli ubicati nei territori delle comunità montane, ha esteso a tutto il territorio nazionale, o più correttamente a tutti i terreni, anche a quelli non ubicati nelle zone montane, le agevolazioni fiscali ivi previste.