Carrello
Carrello vuoto

NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI

D.m. 14 gennaio 2008


editore: Exeo
collana: avanguardia giuridica
numero in collana: 25
isbn: 978-88-95578-75-0
sigla: MA25
categoria: MONOGRAFIE
tipologia: studio applicato
genere: manuali
altezza: cm 24
larghezza: cm 17
funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
protezione: digital watermarking
disponibità: illimitata
destinatari: professionale accademico
soggetto: diritto
consigliato da :   
 
prezzo:
€ 15,00

leggi i seguenti brani : Pericolosità sismica nel territorio italiano: il D.M. 14 gennaio 2008
Vulnerabilità e rischio all'esposizione sismica
Evoluzione della legislazione antisismica in Italia
 GUARDA LA COPERTINA ANTERIORE       GUARDA LA COPERTINA POSTERIORE

L’entrata in vigore del D.m del 14.01.2008, contenente le “Nuove norme tecniche per le costruzioni”, ha comportato un’ evoluzione copernicana nell’ambito delle costruzioni, fornendo una serie d’indicazioni inerenti le procedure di calcolo e di verifica delle strutture, nonché regole di progettazione ed esecuzione delle opere, soprattutto in materia antisismica.
Una delle tante innovazioni apportate dalle Norme tecniche del decreto ministeriale del 2008 è sicuramente quella di raccogliere le diverse disposizioni normative sulle costruzioni in un unico ed organico testo. Prima della stesura, in Italia, si sono susseguite innumerevoli disposizioni normative sulle costruzioni antisismiche, la cui analisi è essenziale per capire la nuova disposizione.
Le norme tecniche per le costruzioni, in generale, hanno modificato molti aspetti nella progettazione e realizzazione di opere, prevedendo, inoltre, innovazioni di notevole portata come l’introduzione del concetto della prestazionalità in luogo di quello della prescrizione adottato dalle normative tecniche precedenti nonché di quello di durabilità delle opere, concetti molto importanti soprattutto nelle nuove progettazioni anti-sismiche.
Sotto l’effetto delle azioni sismiche deve essere garantito il rispetto degli stati limite, sia di esercizio che ultimi, individuati riferendosi alle prestazioni della costruzione nel suo complesso, includendo il volume significativo di terreno, ossia la parte di sottosuolo influenzata, direttamente o indirettamente, dalla costruzione del manufatto e che influenza il manufatto stesso le strutture di fondazione, gli elementi strutturali, gli elementi non strutturali, gli impianti.
All’interno del capitolo 7 del decreto ministeriale viene trattata la disciplina relativa la progettazione e la costruzione delle nuove opere soggette anche all’azione sismica.
Studio ragionato dei riflessi giuridici dell'attività sismica in Italia, dell'evoluzione della normativa antisismica e del D.m. 14 gennaio 2008.

L’opera vuole analizzare in generale l’evoluzione della normativa antisismica in Italia ed illustrare in maniera dettagliata i concetti e i pericoli connessi all’attività sismica sul territorio italiano: presupposti necessari per approfondire il D.m. del 14 gennaio 2008, contenente le “Nuove norme tecniche per le costruzioni”, che ha apportato delle importanti innovazioni in merito alle costruzioni antisismiche.

CAPITOLO I - INTRODUZIONE
1. Il rischio sismico nel territorio italiano
2. Pericolosità, vulnerabilità ed il rischio da Esposizione sismica
2.1. Pericolosità sismica
2.2. Il concetto di vulnerabilità.
2.3. Il rischio all’ esposizione sismica.
CAPITOLO II - LA REGOLAMENTAZIONE PRIMA DEL D.M. 14.1.2008
1. La disorganicità della normativa antisismica
2. L’evoluzione della legislazione antisismica dal disastro di Messina del 1908 alla legge n. 1684 del novembre 1962
3. La legislazione antisismica dal 1974 a oggi
3.1. La normativa più recente
4. L’entrata in vigore del decreto ministeriale 14 gennaio 2008
CAPITOLO III - ASPETTI INNOVATIVI DELLA NUOVA NORMATIVA
1. Il nuovo modo di progettare e realizzare le opere
2. La vita nominale della struttura e classe d’uso di appartenenza
3. La verifica della sicurezza, funzionalità, robustezza e scelta dei modelli di calcolo
4. Costruzioni in calcestruzzo
4.1. Il controllo della qualità del calcestruzzo
5. Controllo della qualità dei componenti il conglomerato cementizio
6. Il controllo della qualità dell’acciaio
7. Il collaudatore
CAPITOLO IV - LE NOVITÀ IN MATERIA ANTISISMICA
1. In generale
2. Gli stati limiti nell’azione sismica.
3. La progettazione
4. La regolarità delle costruzioni
4.1. Distanza tra costruzioni contigue
4.2. Altezza massima dei nuovi edifici
4.3. Limitazione dell’altezza in funzione della larghezza stradale
5. I materiali delle costruzioni antisismiche
CAPITOLO V - ANALISI GIURISPRUDENZIALE
1. La figura del geologo secondo le norme tecniche del 2008
2. Autorizzazione di laboratori sui terreni e sulle rocce per le prove geotecniche
CONCLUSIONI
ALL. 1 - ALLEGATO A ALLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: PERICOLOSITÀ SISMICA
BIBLIOGRAFIA
SITOGRAFIA

Prodotti associati
NomeDescrizioneCopertina